Proposte fotografiche

Proposte fotografiche inappropriate: le più belle del 2016

Proposte fotografiche: uno sguardo al 2016

Proposte fotografiche Miss LauraAnna ne riceve spesso, chiaramente. In fondo è una fotomodella che ha lavorato anche per TV, internet, eventi e spettacoli. E il lavoro arriva spesso da una proposta.
Però ce ne sono alcune degne di nota che non sono andate a buon fine. Anzi, ce ne sono tante così.

Proprio in questi giorni LauraAnna e lo staff hanno fatto ordine nella corrispondenza relativa al 2016 - che è un'ottima cosa, considerando che gli anni precedenti sono ancora in altomare.
E prima di archiviare le proposte e chi si è visto, si è visto, ecco una piccola compilation delle migliori non andate a buon fine. Con proposta e motivazione:

8. il fotografo italiano - bravo eh, per carità - che propone un servizio fotografico di nudo a casa della modella.
Perché non è andata a buon fine: LauraAnna non mette a disposizione la sua casa per posare. Lo faceva anni fa quando viveva in una villa in Città Alta a Bergamo, ci sono molti scatti realizzati lì, ma ora è molto più legata alla propria privacy.
Il fotografo non ha avanzato altre proposte di location.

7. il fotoamatore che propone una sessione di foto di erotica a casa propria o in albergo.
Perché non se ne è fatto nulla: poche referenze, troppa bramosia nei messaggio, e poi che cavolo sono le foto di erotica?!?

6. pissing: il fotografo che propone il pissing mancava da un po' di tempo.
Non è il genere di LauraAnna, quindi rispettosamente si è detto di no;

5. il fotografo specializzato in paesaggi e natura che non sa nemmeno lui cosa vuole.
Grande artista, ma se non hai una proposta, non si va lontano.

Qualche scatto del 2016 andato a buon fine

Dalla posizione 4 alla posizione 1

Continuiamo questa simpatica classifica di proposte fotografiche non appropriate:

4. il fotoamatore francese che propone di venire in Italia per scattare foto per stampa e web inglese.
Proposta un po' vaga, compenso buono, ma ogni volta che ci si doveva accordare per la data spariva e ricompariva dopo tempo dicendo che la sua email non funzionava bene. Meglio non insistere;

3.il fotografo belga che, dopo aver preso accordi su quasi tutti i dettagli per un servizio fotografico durante la sua permanenza a Milano, manda un'email di quelle che si mandano a più candidate contemporaneamente dicendo che la scelta era ricaduta su un'altra.
Capita, ma non farmi perder tempo a prendere accordi prima allora;

2. il fotografo dilettante che propone una collaborazione continuativa, scambi di emails chilometriche e al momento di concretizzare sparisce.
LauraAnna dovrebbe avviare un'attività parallela di amici di penna e sarebbe lo stesso;

1. il fotografucolo italiano che dopo mille elogi e accordi si scandalizza perché LauraAnna chiede regolare compenso e immagini scelte dal fotografo per il proprio portfolio.
Due modi differenti di lavorare.

Le immagini che accompagnano questo articolo sono invece di uno dei servizi fotografici andati a buon fine nel 2016, quello con René. Con lo stesso fotografo LauraAnna ha posato come ninfa e in sexy lingerie.