Arte del teasing

Arte del teasing per sedurre lo spettatore

Arte del teasing in fotografia

Arte del teasing e del riuscire a sedurre lo spettatore. Non uno spettatore qualunque, ma colui che sta guardando una fotografia. Questa è una delle specialità di Miss LauraAnna. Ed è anche il motivo per cui tanti fotografi l'hanno voluta come modella per i loro servizi fotografici o workshop. La si può ancora avere per posare, non si è certo ritirata dal mercato. Basta contattarla.

Il tesing non è altro che uno speciale modo di incuriosire in maniera sottilmente erotica. In fotografia è imortante riuscire a comunicare tutto con lo sguardo e la postura del corpo, la miminca facciale e l'ambientazione. Non ci sono movimenti. Nemmeno suoni, voci, rumori. Tocca fare tutto con l'immagine. C'è chi ci riesce, come LauraAnna, e chi no, come. Eh no, niente nomi di altre wannabe!

Sedurre con gli occhi

Sembra tanto facile, eppure molte wannabe sembrano solo triglie quando provano a destreggiarsi con l'arte del teasing. Un po' come quando una fatalona vuole cimentarsi con la pole dance e invece diventa un involtino primavera sgraziato che si dimena in maniera ridicola accanto ad un palo.

L'arte del teasing è qualcosa di innato per molte, ma altre la possono imparare. Prima cosa da fare è guardarsi e riguardarsi le foto di quelle che lo sanno fare. Tipo Miss LauraAnna. L'area VIP della vostra fotomodella preferita è una grande fonte di ispirazione per chi vuole trovare qualche espressione da provare a copiare. Passo successivo: provare e riprovare dabvanti allo specchio. Prima o dopo si può provare anche a fotografarsi. Magari esce qualche bel selfie. E bisogna sentirselo dentro, altrimenti ciao scrìèm.

Ci sono tante fotomodelle brave nel teasing. Se voi non siete tra quelle e non vi avvicinate a qualcosa di decente nemmeno esercitandovi, lasciate perdere. Ne uscireste solo ridicole. Voi e il fotografo che si ostina a fotografarvi.